Nata a Singapore e cresciuta a Londra, Baby K attualmente vive a Roma e rappresenta appieno il concetto di “melting pot”. A14 anni – grazie all’assiduo ascolto delle radio pirata di Londra – si avvicina all’arte dell’Mcing. In quegli anni, alle feste e sulle radio pirata nella periferia della capitale inglese, passavano remix di famose canzoni hip hop e r’n’b velocizzati, sincopati e ritmati. Sotto l’influsso di questo genere (che fu definito UK Garage), Baby K scrive il suo primo testo e sviluppa la sua passione per il rap.